Anobii Blog

Jim Marshall, l’occhio del rock

Categoria STORIE | Scritto da Antonio - Ottobre 7, 2019
https%3A%2F%2Fblog.anobii.com%2Fit%2F2019%2F10%2F07%2Fjim-marshall-locchio-del-rock%2F

Nel 2010 è morto, a 74 anni, Jim Marshall. Uno dei fotografi più famosi per quanto riguarda la storia del rock: ha scattato a partire dagli anni Sessanta migliaia di foto di Jimi Hendrix, Janis Joplin, i Beatles, Bob Dylan, e tantissimi altri. Il fotografo ha lasciato alcuni milioni di negativi alla sua storica assistente Amelia Davis. 

Quest’anno è uscito il documentario e il fotobook Jim Marshall: Show Me the Picture che è un pezzo di storia. È cominciato tutto a San Francisco nel 1959, quando Marshall ha comprato la sua prima Leica. Il fotografo ha cominciato a girare la San Francisco degli artisti beat, a North Beach, dove si ascoltava jazz e si potevano incontrare Miles Davis e John Coltrane.

Poinel 1962 è andato a New York dove, grazie a Coltrane, è entrato in contatto con la scena jazz newyorkese. Il ritorno a San Francisco nel 1964 è stato fondamentale: Marshall ha seguito la nascita del rock’n’roll e delle comuni di Haight-Ashbury, sino ad arrivare alla primavera dell’amore nel 1966 e a tutto il movimento rock della left coast.

Ricorda Amelia Davis: “Quando guardi una delle sue foto, non ti senti mai un voyeur – ti senti come se partecipassi alla scena”. È uno dei doni più grandi per un fotografo.

Carlos Santana a New York
Carlos Santana on stage al Woodstock Festival di Bethel, New York, nel 1969 ( Foto di Jim Marshall)